Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for aprile 2009

illuminazione giardino

Vi mostro quelle che ho acquistato di recente

Ho sempre pensato che le lampade che illuminano gli ingressi di una abitazione costituiscono un piacevole benvenuto per chi arriva a casa tua, a volte sembra quasi di dare già il benvenuto. Posizionarne alcune nascoste tra le foglie oppure sommerse all’interno di vasche e piscine, danno una luce di fondo con un impatto scenografico e piacevole.

Lavorando sul mio giardino ho imparato molte cose sugli impianti di sicurezza nelle installazioni di lampade all’esterno. Per prima cosa deve essere garantita da un buon impianto elettrico, osservando tutte le norme di sicurezza. Il primo consiglio è quello di utilizzare solo lampade per esterni; utilizzare cavi raccomandati, installare interruttori differenziali e, infine, utilizzare attrezzi a doppio isolamento per una maggiore protezione.

Annunci

Read Full Post »

E’ una pianta annuale, molto comune nei luoghi incolti, facilissima da coltivare in quanto cresce rapidamente su qualsiasi terreno purchè ben drenato ed esposto al sole. Le sue foglie sono allungate, un pò ruvide in quanto ricoperte da una fitta peluria e i fiori, piccole stelle azzurre, fioriscono abbondantemente durante l’estate.

BORRAGINE E’ una pianta facilissima da coltivare. Le sue foglie sono allungate, un pò ruvide in quanto ricoperte da una fitta peluria e i fiori, piccole stelle azzurre, fioriscono durante l’estate.

L’arrivo dell’estate si sente soprattutto guardando le nostre piante. La temperatura e la luminosità giornaliera aumentano e questi fattori sono importantissimi da tenere in considerazione se vogliamo che le nostre piante acquistino vigore e bellezza.

Le piante da appartamento traggono vantaggio da questo clima, ma non dobbiamo mai commettere l’errore di abbandonarle a se stesse. Proprio perché sono in piena attività biologica, bisogna concimarle periodicamente e mantenere il terriccio al punto giusto di umidità e aerazione. Inoltre è fondamentale controllare che non subiscano attacchi da parte di parassiti che in questo periodo tormentano animali e piante. (altro…)

Read Full Post »

pianta di rosmarino

pianta di rosmarino

Ho letto che alcuni vegetali assorbono sostanze tossiche presenti in casa e all’esterno. La cosa positiva è che, oltre a dare colore all’appartemento, emanano un buon profumo e hanno anche effetti benefici per la salute. Francesca Rapparini, della sezione di Bologna dell’Istituto di biometeorologia (Ibimet) del Consiglio nazionale delle ricerche, ne consiglia l’acquisto.

Le più efficaci sono la dracena, il filodendro, lo spatifillo e la gerbera, che assorbono più del 80 per cento di inquinati indoor. Attive, anche l’aloe, il ciclamino, la begonia e la stella di Natale. Inoltre, per chi possiede un giardino, sono consigliate piante come il frassino, la betulla il larice e il pino. (altro…)

Read Full Post »

il giardino di sara

il giardino di sara

Da wikipedia ho imparato l’etimologia di questo termine:  è costituito dai due ideogrammi 盆栽: il primo significa vassoio o contenitore (bon), mentre il secondo (sai) significa educare e, in senso lato, il coltivare. L’arte del bonsai è un’altra delle passioni degli amanti del giardino. I bonsai, sia come senso estetico naturale sia come la filosofia orientale suggerisce, devono seguire degli stili ben precisi accomunati dalla conicità del tronco, dalla dimensione ridotta delle foglie e soprattutto dalla naturalezza della pianta stessa, che nel suo insieme (vaso compreso) ha lo scopo di riprodurre la natura in piccole dimensioni. Creare e curare un albero in miniatura è veramente qualcosa di unico. Navigando sul web ho imparato a conoscerne gli stili e le caratteristiche.

Nell’arte del Bonsai gli stili che si sono imposti sono circa una trentina. I maestri giapponesi li dividono in 5 stili principali, a seconda delle angolature del tronco. Possono essere infatti eretti formali e informali, inclinati, a semi-cascata e a cascata. (altro…)

Read Full Post »

schema fertilizzanti

schema fertilizzanti

Concimare è una questione piuttosto importante per il benessere delle piante. Oltre agli elementi fondamentali che servono per nutrire la pianta, la luce e l’acqua, è necessario aggiungere anche piccole quantità di zolfo, ferro, azoto: ovviamente non è il caso di fare gli stregoni, può bastare comprare il concime giusto.
Il terreno deve essere nutrito quanto la pianta, e se si riesce a garantire la sua porosità, la sua capacità di scambio, siamo già sulla buona strada per predisporre un ottimo spazio vitale per la nostra pianta. I fertilizzanti sintetici, nonostante permettano la crescita della pianta, ne diminuiscono la sua capacità vitale e se questi vengono combinati con l’utilizzo di pesticidi chimici, possono impoverire in maniera violenta il terreno.
L’uso di tutti questi prodotti, da soli o in abbinamento, deve essere guidato da un agronomo esperto, che sappia gli effetti immediati o futuri di una concimazione corretta o scorretta, e sappia impostare con voi un piano di concimazione adeguato in funzione delle vostre aspettative. L’alternativa potrebbe essere l’acquisto di fertilizzanti già predosati, io per esempio ne ho acquistati alcuni da un portale e-commerce che ha una vasta gamma di prodotti per il giardino. Inutile dire che oltre al concime naturale e quello chimico è necessaria una grande passione e amore per le tue piante.

Read Full Post »

Come annaffiare

COME ANNAFFIARE

Read Full Post »

COME POSIZIONARE LE PIANTE

Read Full Post »

Older Posts »